Quotidiano | Categorie: Politica

Caner a Ruzzante: Puppato come Pinochet

Di Redazione VicenzaPiù | Sabato 5 Giugno 2010 alle 18:42 | 0 commenti

ArticleImage

Federico Caner, Capogruppo Lega Nord Regione Veneto  -  Non consentiremo più aggressioni alla Lega. Sono certo che nell'opposizione ci siano figure più qualificate al confronto

"L'atteggiamento della capogruppo del PD Laura Puppato ricorda la vicenda di Pinochet e dei generali in Cile, quando un golpe rovesciò il governo di Allende scelto democraticamente dal popolo. Non diversamente da quanto accaduto nel PD dopo le elezioni regionali: il candidato alla presidenza Giuseppe Bortolussi è stato estromesso dal ruolo che gli spettava di diritto, esautorato da una Puppato che adesso dà libero sfogo ad aggressioni verbali intollerabili nei confronti del governatore Zaia e di qualunque soggetto istituzionale. Aggressioni che non tollereremo più, perchè nel dibattito politico le parole pesano tantissimo, specialmente se così volgari".

E' il commento del capogruppo leghista Federico Caner, in risposta al consigliere PD Ruzzante. "Lungi da Zaia e dalla Lega il volersi scegliere l'opposizione con cui dialogare - aggiunge Caner -, anche perchè questo l'han già fatto gli elettori quando hanno votato Giuseppe Bortolussi, e prima di loro il PD che l'ha messo a capo della coalizione di centrosinistra, e precedentemente ancora il legislatore che assegna di diritto allo sfidante che ha ottenuto più voti (cioè Bortolussi) il ruolo di capo dell'opposizione. Quello di Puppato a questo punto ha tutte le sembianze di un golpe come quello di Pinochet e dei generali cileni ai danni di Allende. Non consentiremo comunque ulteriori aggressioni nei nostri confronti da parte della capogruppo Puppato, che in questo modo delegittima non solo il PD ma anche se stessa: le ricordiamo che dalla violenza verbale a quella fisica il passo è brevissimo, e la storia recente lo dimostra. Richiamiamo Puppato ad un ruolo istituzionale che elettori, legislatore e partito non le avrebbero assegnato, ma che adesso è chiamata a svolgere senza coprire di ulteriore fango il PD e la propria immagine. Sono certo, caro consigliere Ruzzante, che nel PD ci siano soggetti più adeguati ad interloquire con la maggioranza senza squalificare in questo modo il più importante partito d'opposizione".

Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

Lunedi 26 Gennaio alle 18:14 da Luciano Parolin (Luciano)
In Lista candidati PD per le regionali, gli indirizzi e criteri di Rolando (Area Civati)
C.v.d. Come volevasi dimostrare Caro Rolando. Una pagina completa per non dire nulla anzi inquinando ancor di più le già torbide acque del nostro sistema...partitico. Ho capito, siamo in campagna elettorale, ma invece di proporre cose Fattibili da inserire in un programma, si fa l'elogio del PD , versione Civati (pronto ad andarsene) e allora si comincia con "oggi il pd è pluralista e con diverse sensibilità" via siamo seri, pluralista di che, comanda Renzi che NON E' STATO ELETTO DA NESSUNO. Occorre innovare dice Rolando, o volevi dire ROTTAMARE quello che resta! E ancora "rappresentanza paritaria dei sessi" Da non credere, i sessi sono 2 o più? Dopo cinque anni siamo ancora alle quote rosa; parità di genere (sessi) liste alternate; quote rosa e infine......la ciliegina MASSIMA QUALIFICAZIONE di che? Qui ci vogliono titoli ed esami, con una domanda precisa: Cosa sa fare il candidato? Conosce Vicenza e le sue esigenze? Conosce un bilancio? Cosa si farà per la Sanità? Cosa farete per la Scuola? Cosa farete per i fiumi di Vicenza? Come andrà a finire per i Trasporti in Prov.? QUESTA E' POLITICA! Quello che scrivete voi è partitocrazie..politichese..storielle..insomma Balle da raccontare ai giovani portaborse ..Europei! Fracasso va bene, ho seguito il suo lavoro. E dunque il minor...appeal nel confronto ... E qui ci risiamo:le candidate devono essere belle, biond, occhi azzurri, coscia lunga, anche se non capiscono..niente? Così si faceva 7 anni orsono. Altro che innevamento pardon innovazione. Amen. Esiste nel Circolo 6 , un metodo scientifico per la formazione delle liste, chiedete a Vivian se si ricorda. Amen. Ecco....la Nostra concezione della democrazia..Evviva! Mala tempora currunt.

Sabato 24 Gennaio alle 07:56 da commentariogiornale
In TAC, Leder: Vicenza è ufficialmente sotto osservazione dall'Unesco
Ma avete letto la lettera del WHC? È' una banale, seppur cortese, risposta ad una segnalazione. Pensate veramente che l'Unesco possa avere una decisiva azione sulla gestione del territorio? Vi sbagliate di grosso. La tutela delle città' e del paesaggio viene principalmente da noi stessi , dalla nostra cultura e sensibilità e non da associazioni che abbiamo creato solo per darci la parvenza di far parte di un club esclusivo. Quante città non sono iscritte nell'elenco dell'unesco e pure sono bellissime tanto quanto Vicenza.... Mi fa sorridere la sig.ra Leder, che tanto rimarca il fatto di rappresentare l'università di Ferrara magari con inglesismi tipo Department of Architecture of University of Ferrara , quando parla di pianificazione urbanistica di qualità. Mi chiedo dov'era nei decenni scorsi quando si compiva lo scempio della città con la costruzione di modeste periferie ed orrendi edifici? forse era troppo impegnata a insegnare teorie dell'urbanistica? Si perché la Prof. Leder non è' propriamente uno storico dell architettura o dell'arte o del paesaggio ma insegna "teorie" per l'appunto. Quindi perché solo ora se ne viene fuori pontificando a destra e a manca? forse la crisi spinge la gente a cercare nuove opportunità? Magari con qualche incarico ? A Vicenza non servono i professoroni, serve un serio tavolo di confronto tra e con i cittadini per ricreare quella sensibilità perduta dopo decenni di brutture. Il tema della Tav/Tac e' talmente devastante che potrebbe innescare tutto .questo .Per concludere cito un detto: "chi sa fa e chi non sa insegna".
Gli altri siti del nostro network