Quotidiano | Categorie: Sanità, Servizi ai cittadini, Salute

L'Ulls 4 organizza corsi per una corretta alimentazione

Di Redazione VicenzaPiù | Lunedi 18 Febbraio 2013 alle 15:40 | 0 commenti

ArticleImage

Ulls 4 Alto Vicentino - Salvaguardare la salute e la prevenzione delle malattie, con i cittadini parte attiva del processo e responsabili del proprio benessere psicofisico. Parte in questi giorni, infatti, il nuovo corso per un corretto comportamento alimentare e un'adeguata attività fisica, con l'obiettivo di promuovere nelle persone una maggiore consapevolezza e motivazione nel perseguire un buono stato di salute e un corretto stile di vita.

L'iniziativa, realizzata anche quest'anno in collaborazione con due associazioni del territorio, Lo Specchio di Thiene e Obiettivo Benessere di Schio, nasce dal costante impegno dei tecnici del SIAN (Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell'Ulss 4 Alto Vicentino) che da oltre dieci anni hanno individuato un percorso comune da realizzare in collaborazione con le due associazioni. 
"La collaborazione del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione con le associazioni - spiega Saverio Chilese, Responsabile dell'Unità Operativa Nutrizione dell'Ulss 4 - è iniziata nel 2000, si è poi strutturata con una prima convenzione nel 2003 e ora viene rinnovata con la nuova bozza di convenzione in cui si sottolinea sia l'importanza dell'adeguata attività fisica che del corretto comportamento alimentare".
Il corso, che inizierà martedì 19 febbraio alle 20.30 presso la sala riunioni dell'ex Ospedale Boldrini di Thiene, consta di 16 incontri e durante la prima serata sarà ancora possibile effettuare l'iscrizione al costo di 120 euro tutto compreso. Le date previste sono: 19-20-21-26-28 febbraio; 5-8-12-19-26 marzo; 2-9-16-23-30 aprile; 7 maggio. Conduttrici del corso saranno le signore Lidia Slaviero e Rita Carollo. Tra i docenti ci saranno il Dr. Edoardo Chiesa, Responsabile del Servizio Igiene, Alimenti e Nutrizione dell'Ulss 4 Alto Vicentino, la dietista dell'Ulss 4 Manuela Meneghello e la psicologa Vanda Meloni. Una serata sarà dedicata alla cucina con degustazione dei piatti, preparati dall'operatore tecnico cuoco dell'Ulss 4, Franco Zampieri. L'ultima serata del corso sarà dedicata al tema dell'alcool e dei rischi connessi al suo abuso.
"Mediamente ai corsi, due all'anno, uno in inverno e l'altro in settembre, partecipano con grande soddisfazione una quarantina di persone di ogni età - afferma la Presidente de Lo Specchio, Alice Pietrobelli - non occorre portarsi nulla da casa, tutto il materiale verrà fornito sul posto. La forza del gruppo è l'elemento che fa funzionare tutto nel modo migliore". L'Ulss 4 mette a disposizione gratuitamente i locali adeguati all'attività. Le associazioni, dal canto loro, si obbligano a stipulare polizza di assicurazione per rischi diversi e a sostenere i costi del materiale per le attività. Al temine del corso verrà consegnato ai partecipanti un questionario anonimo per conoscere il gradimento degli argomenti, dei contenuti e dei materiali, nonché il grado di soddisfazione nei confronti dello stile di vita e delle abitudini alimentari, con un giudizio personale sulla stabilità temporale dei comportamenti.
Per informazioni: Segreteria del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione Ulss 4 Alto Vicentino, via Rasa 9 - Thiene, Tel. 0445-389190 (Sig.ra Lorena Terrin) oppure 0445-389177 (Sig.ra Annalisa Cinerani). Associazione Lo Specchio Thiene Tel. 0445-386037 (Sig.ra Alice Pietrobelli) oppure 347-8519599 (Sig.ra Luigina Zanandrea).

Leggi tutti gli articoli su: Corsi, alimentazione, Ulls 4 alto vicentino
Commenti

Ancora nessun commento.
Aggiungi commento

Accedi per inserire un commento

Se sei registrato effettua l'accesso prima di scrivere il tuo commento. Se non sei ancora registrato puoi farlo subito qui, è gratis.

Commenti degli utenti

Sabato 24 Gennaio alle 07:56 da commentariogiornale
In TAC, Leder: Vicenza è ufficialmente sotto osservazione dall'Unesco
Ma avete letto la lettera del WHC? È' una banale, seppur cortese, risposta ad una segnalazione. Pensate veramente che l'Unesco possa avere una decisiva azione sulla gestione del territorio? Vi sbagliate di grosso. La tutela delle città' e del paesaggio viene principalmente da noi stessi , dalla nostra cultura e sensibilità e non da associazioni che abbiamo creato solo per darci la parvenza di far parte di un club esclusivo. Quante città non sono iscritte nell'elenco dell'unesco e pure sono bellissime tanto quanto Vicenza.... Mi fa sorridere la sig.ra Leder, che tanto rimarca il fatto di rappresentare l'università di Ferrara magari con inglesismi tipo Department of Architecture of University of Ferrara , quando parla di pianificazione urbanistica di qualità. Mi chiedo dov'era nei decenni scorsi quando si compiva lo scempio della città con la costruzione di modeste periferie ed orrendi edifici? forse era troppo impegnata a insegnare teorie dell'urbanistica? Si perché la Prof. Leder non è' propriamente uno storico dell architettura o dell'arte o del paesaggio ma insegna "teorie" per l'appunto. Quindi perché solo ora se ne viene fuori pontificando a destra e a manca? forse la crisi spinge la gente a cercare nuove opportunità? Magari con qualche incarico ? A Vicenza non servono i professoroni, serve un serio tavolo di confronto tra e con i cittadini per ricreare quella sensibilità perduta dopo decenni di brutture. Il tema della Tav/Tac e' talmente devastante che potrebbe innescare tutto .questo .Per concludere cito un detto: "chi sa fa e chi non sa insegna".

Lunedi 19 Gennaio alle 16:06 da kairos
In Almirante, Comunisti Italiani: "decisione indegna". E ricordano partigiano Traforti
Gli altri siti del nostro network